venerdì 29 agosto 2014

Le malattie nel regno dei PFAS

Un medico che lavora in ospedale ai confini del regno dei PFAS riferisce di aver osservato nelle ultime settimane alcuni casi insoliti:
1) uomo di  20 (si, ventanni)  anni con cancro del colon e metastasi disseminate, non ha ereditarietà per questa malattia. Nato e vissuto in una cittadina localizzata al centro delle zone più inquinate da pfas
2) uomo di 29 (ventinove anni)  anni, non fumatore, affetto da cancro al polmone con metastasi diffuse. Ha lavorato in industrie che molto probabilmente usano pfas
3) uomo di 51 con cancro al testicolo, ha lavorato per anni in un'industria chimica che molto probabilmente usa pfas
4) uomo di 83 con cancro alla vescica, nato e vissuto a Trissino, sede di una nota industria produttrice di pfas

Molto probabilmente è un caso, il suo punto di osservazione è particolare, in ospedale si concentrano tutti i casi più gravi. Ma il mio amico è rimasto  molto impressionato dall'età sempre più giovane in cui compaiono tumori già in stadio molto avanzato. Rispetto a quando ha iniziato a fare il medico, mi riferisce, qualcosa è sicuramente cambiato.

2 commenti:

  1. Egregio Dottore il caso non esiste! Se il suo collega frequentasse le oncologie le persone da citare aumenterebbero a dismisura. Saluti.

    RispondiElimina
  2. Il guaio è che non vedo molte oncologie, forse perché hanno mille altre cose da fare, a darsi da fare per informare il pubblico di cosa sta avvenendo. Esistono sicuramente le eccezioni, ma per trovarle bisogna uscire dal regno dei pfas

    RispondiElimina